Stagionatura del Parmigiano Reggiano – foto di corazza.ph

I prodotti italiani più esportati all’estero

1 Condivisioni

L’Italia è un paese ricco di eccellenze che tutto il mondo ovviamente ci invidia. Basti pensare ai nostri vini, ai nostri salumi e ai nostri formaggi che conquistano il palato, oltre che di noi italiani, anche dei turisti di tutto il mondo. Infatti, ogni anno l’Italia esporta numerosi prodotti Made in Italy con volumi d’affari notevoli. Tra i settori trainanti di questo export c’è ovviamente il settore agroalimentare. Basti pensare che quest’ultimo è l’unico settore ad aver segnato un +1,4% nell’export nel periodo della pandemia. Perciò in questo articolo andremo a scoprire quali sono i prodotti italiani più esportati all’estero, in modo tale da mettere in luce come alcuni prodotti, che a volte diamo per scontati, fuori dal nostro paese sono veri e propri tesori ricercati e richiesti. 

Se siete curiosi di sapere quali sono i prodotti italiani più esportati all’estero, continuate a leggere!  

Il vino

Calice di vino e sullo sfondo un panorama con dei vigneti - I prodotti italiani più esportati all’estero
Un calice di rosso con la vigna alle sue spalle – Foto di Kym Ellis, Unsplash

Iniziamo il nostro viaggio dal prezioso “dono di Dioniso”.  Che sia Bianco, rosso o rosé il vino italiano è uno dei prodotti più esportati e richiesti all’estero. Infatti, quasi la metà della produzione vitivinicola italiana viene consumata nei paesi europei ed extra europei. L’industria enologica italiana solo nel 2020 ha fatturato circa 6,3 miliardi di euro nonostante la pandemia in atto. Da questi dati si evince che il nostro Paese abbia una vera e propria leadership nell’esportazione del vino. Tra i vini italiani più apprezzati all’estero troviamo il Chianti che ha conquistato il cuore a stelle e strisce degli americani. Invece, il Veneto Amarone della ValPolicella ha sedotto il paese del Sol Levante, registrando richieste altissime di questo vino. Il prosecco, altro famoso vino italiano, già molto richiesto in Europa,  a quanto pare è riuscito a riscuotere l’apprezzamento anche dei canadesi che sono incantati da questo vino frizzante.

La Pasta

Una manciata di spaghetti che sta per essere tuffata in una pentola di acqua in ebollizione
Spaghetti pronti da cuocere, che bontà!

Bucatini, spaghetti, farfalle o mezze maniche sono solo alcuni formati di quella che è un vero patrimonio del nostro Paese: la pasta. Questo semplice prodotto, composto da acqua e farina di semola, è infatti molto apprezzato all’estero, sopratutto oltre oceano. Tant’è che nello scorso 2020 ha segnato un record nelle vendite sopratutto negli Stati Uniti. Quest’ultimi infatti si sono posizionati come il Paese con il più gran consumo di pasta italiana battendo gli europei Francia e Germania.

Anche l’Inghilterra, nonostante la Brexit, è diventata una grande importatrice di pasta italiana segnando un aumento del 19% delle importazioni nel 2020. Questa passione per la pasta durante il 2020 è dovuta anche alla grande tendenza di realizzare piatti fatti in casa con una grande riscoperta della cucina casalinga e del piacere del cucinare insieme. Quest’ultima tendenza, speriamo poi che si mantenga anche dopo la fine della pandemia, in quanto ha favorito per alcuni aspetti un aumento del cibo sano e del pasto conviviale in famiglia.

I formaggi

Caseificio, camera di stagionatura del Parmigiano Reggiano
Stagionatura del Parmigiano Reggiano – foto di corazza.ph

Sicuramente i formaggi italiani sono uno di quei prodotti che l’estero apprezza in particolar modo: nel nostro Paese l’arte casearia è una vera eccellenza. Per questo motivo, nel 2019 Coldiretti registrava una crescita nell’export dei nostri formaggi del 14%. Tra questi prodotti caseari quelli che più esportiamo sono: il Parmigiano Reggiano che nonostante la pandemia segna un aumento del 10,7% delle vendite a livello mondiale; poi la mozzarella, molto apprezzato nel Regno unito, Francia, Svizzera, Belgio e Germania; infine il Gorgonzola e il Pecorino Romano sono altri due prodotti molto richiesti fuori dall’Italia per la loro particolarità e unicità sensoriale. La qualità dei nostri formaggi è talmente tanto invidiata che spesso quest’ultimi prodotti subiscono tentativi d’imitazione. Però, non sono mai riusciti a replicare i nostri prodotti in quanto la loro eccellenza è costituita da una sapienza storica e dalle eccellenti materie prime del nostro territorio.

I salumi

Prosciutto crudo affettato a mano
Prosciutto crudo affettato a coltello

Nati come forma di conservazione della carne, questi prodotti sono diventati una vera eccellenza del Made in Italy. Tutto ciò, grazie alla maestria dei produttori che sanno lavorare a regola d’arte la carne, sopratutto quella si suino, per realizzare prodotti unici. Basti pensare a eccellenze come il Prosciutto di Parma DOP, Lo Speck Alto Adige IGP o il Culatello di Zibello DOP, ma ce ne sono così tanti che bisognerebbe farne un elenco immenso. I Paesi che apprezzano maggiormente i nostri salumi sono Francia e Germania. Ma anche oltre oceano i nostri salumi hanno un grande successo sopratutto il famoso Prosciutto di Parma che a livello internazionale è sicuramente il più venduto e apprezzato grazie alle sue ottime caratteristiche sensoriali.

I prodotti italiani più esportati all’estero: non solo cibo

Moda Italiana - I prodotti italiani più esportati all'estero
La moda made in Italy è un’eccellenza famosa in tutto il mondo

L’eccellenza e la creatività italiana hanno saputo distinguersi non solamente nel settore Food&wine. Per questo vorremmo dedicare alcune parole, prima di concludere l’articolo, a dei settori che rappresentano l’eccellenza italiana nel mondo. Uno di questi è il settore della moda che con marchi come D&G, Gucci o Armani. I prodotti italiani nel campo sia delle calzature che del vestiario sono tra i più ricercati e richiesti all’estero per via della manifattura e della qualità dei materiali. Un altro settore molto richiesto all’estero è quello dell’occhialeria italiana: Europa e America ne acquistano l’80% del nostro prodotto.

Una Ferrari parcheggiata
La Ferrari un’eccellenza dell’automobilismo Italiano – Photo by Obi Onyeador on Unsplash

Infine, anche il settore automobilistico italiano è molto apprezzato all’estero, basti pensare a marchi come Ferrari e Lamborghini che godono di fama internazionale che portano alto il nome del nostro Paese. Quindi in quest’ultimo articolo abbiamo osservato e in parte conosciuto alcuni dei prodotti italiani che esportiamo di più all’estero. Questo ci dimostra quanta bellezza abbiamo spesso sotto il nostro naso e che magari diamo per scontata.


In ogni caso nel nostro Paese dai borghi, alle grandi città d’arte, dai grandi ai piccoli ristoranti c’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire ed esplorare. Quindi per altre curiosità Italiane seguiteci e leggete i nostri articoli per sapere sempre qualche novità sulla nostra bellissima penisola!

Vi ricordiamo di seguire @Kappuccio su Instagram e su Facebook per rimanere aggiornati sulle cose più belle da fare fuori e dentro l’Italia!   

💬 Vuoi scoprire i posti più particolari di tutta Italia?Iscriviti alla nostra newsletter mensile! Mandiamo sempre solo le attività più interessanti.
1 Condivisioni

Matteo Corazza

Potrebbe piacerti...

Che ne pensi?

Vogliamo che tu faccia parte del nostro movimento.Crediamo che l'Italia sia il paese più bello al mondo.

E con la nostra newsletter mensile (sì, solo una volta al mese) condividiamo con te gli ultimi articoli, notizie, e cose da fare in Italia, tutto esclusivo e fatto in casa. 😉

Ti aspettiamo dall'altra parte!

Crediamo che l'Italia sia il paese più bello al mondo, per questo vogliamo scoprirlo fino in fondo.

Il mondo sarà pieno di meraviglia, ma l'Italia ne avrà sempre di più. Vogliamo scoprirle tutte e condividerle con te, e se le vuoi ricevere via mail una volta al mese, sai cosa fare! 👇🏼