I 7 castelli delle fiabe più belli d’Italia

23 Condivisioni

Avete mai pensato di tornare bambini? Di finire per sbaglio all’interno di un cartone animato della Disney? Alla corte di re Artù oppure nei castelli delle fiabe del principe Giovanni, magari in Italia.

Se questo pensiero dovesse durare più di pochi minuti, il prossimo week-end potrete salire in macchina o prendere un treno, preparare tutto il necessario e recarvi presso le fortezze delle favole della penisola italiana. Con tutta la famiglia, con una persona speciale oppure in compagnia di amici!

Tra ponti levatoi, fossati, torri e abiti cavallereschi, percorreremo i castelli delle fiabe più belli d’italia.

1. Castello Visconteo di Trezzo sull’Adda

Foto di @josemarg

Situato tra la provincia di Bergamo e la provincia di Milano, il castello Visconteo di Trezzo sull’Adda fa da vedetta al fiume che scorre ai suoi piedi. Residenza estiva e fortezza militare del re, la fortezza è stata costruita nel 1300 da Barnabò Visconti.

Sin dai primi momenti di vita, la rocca è stata la sede di interessanti aneddoti, caratterizzati da avvelenamenti e da apparizioni di fantasmi. Nel periodo sforzesco, inoltre, il castello ha ospitato personaggi del calibro di Leonardo da Vinci, il quale fece diventare la fortezza la protagonista di uno dei suoi disegni.

Attualmente la fortificazione è situata all’interno del Parco Adda Nord, popolato da scoiattoli e animali tipici del luogo. É stato considerato uno dei castelli maggiormente conservati del medioevo!

A tal proposito, oggi possiamo visitare la torre Viscontea (la più alta della regione Lombardia, dalla quale potrete godervi un panorama incredibile) e un profondissimo pozzo. In aggiunta sono accessibili i sotterranei e le ampissime prigioni che si estendono sotto i resti del castello.

Se vi trovate nei pressi di Trezzo sull’Adda approfittatene anche per visitare il villaggio operaio di Crespi d’Adda, patrimonio dell’UNESCO.

2. Castello Scaligero di Sirmione tra le fiabe d’Italia

Il castello Scaligero di Sirmione è una fortezza perfettamente conservata risalente alla fine del XIII secolo. La rocca è situata sul lago di Garda, in provincia di Brescia. Successivamente venne costruita anche la famosa Darsena, insieme alla recinzione del borgo.

La caratteristica principale del castello è che è bagnato in tutti i suoi lati dalle acque del lago. L’ingresso, infatti, è accessibile grazie all’impiego di ben due ponti levatoi. Attraversando il corridoi, infine, si giunge a una scala di ben 146 gradini che conduce a un camminamento di ronda.

Il castello ha sempre ricoperto il ruolo di fortezza militare. Per tale motivo gli elementi di decorazione ghibellina sono minimali.

Sirmione è una incredibile località lacustre che vale la pena visitare. Già l’antico poeta Catullo, infatti, aveva fatto tesoro della bellezza dei suoi panorami e si fece costruire una villa residenziale posta su uno sperone roccioso che domina il lago di Garda. Se siete interessati l’area archeologica si chiama “Grotte di Catullo”.

3. Rocca Sanvitale di Fontanellato

La rocca Sanvitale si erige al centro del borgo di Fontanellato, un comune a 19 km da Parma. La sua principale peculiarità è il fossato d’acqua che la circonda. Caratteristica che la fa entrare di diritto nella classifica dei castelli delle fiabe più belli d’Italia.

La fortezza è particolarmente consigliata per le famiglie. Le domeniche, infatti, si tingono di magia con i laboratori creativi e didattici. All’esterno, invece, ci sono menestrelli che vi invitano a prendere parte ai mercatini e ai negozi aperti.

Il castello è indicato soprattutto per coloro che amano osservare un’opera d’arte, da soli oppure in compagnia di una persona speciale. All’interno della Rocca Sanvitale di Fontanellato, infatti, è visitabile l’unica Camera Ottica in funzione in Italia. Si tratta di una stanza all’interno della quale un sofisticato sistema di specchi riflette su uno schermo l’immagine della piazza.

Per concludere, al suo interno troviamo un affresco del mito di Diana e Atteone, dipinta dal Parmigianino, ed è possibile ammirare l’appartamento nobile della famiglia Sanvitale, ancora intatto.

4. Castello Orsini Odescalchi a Bracciano nelle fiabe d’Italia

Alla prima vista del castello Orsini Odescalchi, sul lago di Bracciano, ci è sembrato di vedere una fanciulla con i capelli lunghi aspettare l’arrivo del principe azzurro in sella al suo destriero. La dinamica più famosa delle fiabe.

Il castello è stato costruito dagli Orsini al tramonto del ‘400. Visto dall’esterno sembra una fortezza inespugnabile, una costruzione dal cuore duro. All’interno, però, rivela il suo animo gentile e cortese con i giardini pensili.

A proposito di fiabe, tra le vicende politiche che gravitano intorno alla fortezza, particolare curiosità suscita il racconto di Paolo Giordani I e Isabella de’Medici, protagonisti di un amore infelice. Tra gli illustri ospiti del castello Orsini, invece, vi sono papa Sisto IV e Cristina, regina di Svezia.

Il castello chiude i battenti nel corso del Seicento per tornare accessibile a fine Ottocento, sotto le mentite spoglie di museo di armi antiche. Oggi la rocca Orsini Odescalchi ospita cerimonie, convegni ed eventi.

5. Castel dell’Ovo a Napoli

Nella provincia partenopea il Castel dell’Ovo non ha bisogno di presentazioni. Se da Napoli guardiamo il mare, infatti, il nostro sguardo non può fare a meno di incontrare la fortezza, che sembra ergersi direttamente dal mare. Signore e signori, ecco a voi il Castel dell’Ovo!

A questo punto ci chiederemo: “Come mai proprio questo nome?” Una delle numerose leggende napoletane ci rivela che il nome deriva da un uovo che Virgilio avrebbe nascosto in una gabbia nei sotterranei del castello. Da quel momento l’uovo divenne amuleto della fortuna. Il talismano padrone del destino della città di Napoli e del castello.

La fortezza si trova su un isolotto ed è un’icona della città partenopea. Una tappa da non perdere per nessun motivo!

6. Castello di Avio

Castelli delle fiabe più belli d'Italia: castello di Avio
Castello di Avio

Il castello di Avio è situato tra i vigneti in Val Lagarina, una valle attraversata dal fiume Adige. Il castello aveva la funzione di fortezza militare già ai tempi dei longobardi, grazie alla sua posizione strategica.

La rocca, costituita da cinque torri, è attraversata da una porta-torre decorata con merli a coda di rondine. Sulla parte orientale, invece, si trova la mole della torre che emerge tra le mura orientali: si tratta della Picadora. Qui sulla terrazza, secondo la tradizione, i condannati venivano impiccati.

Di particolare interesse, inoltre, sono gli affreschi presenti all’interno delle stanze, tra cui “La stanza dell’amore” con drappeggi cortesi e raffinati.

Il castello di Avio è una guardia medievale di vedetta che ci accoglie nella fantastica regione del Trentino Alto-Adige.

7. Castello di Gropparello, tra i castelli delle fiabe d’Italia

Per concludere la nostra piccola lista dei castelli delle fiabe più belli d’Italia non potevamo non citare il castello di Gropparello, a 27 km da Piacenza. La fortezza è situata all’interno del Parco delle Fiabe, il primo Parco Emotivo d’Italia per bambini. All’interno di questo territorio, infatti, entrerete in un mondo incantato di cavalieri, elfi e fate.

Il contesto verdeggiante della Val Vezzero, a tal proposito, consiste in 20 ettari di sentieri, giardini nascosti e boschi con secoli di storia. Con un po’ di fantasia è facile immaginare personaggi medievali nascosti dietro a un albero o a un cumulo di rocce.

All’interno del castello, invece, desta particolare interesse ai visitatori la Sala degli Strumenti Musicali. Al suo interno sono presenti antichi strumenti musicali, tra cui un pianoforte ottocentesco, un’arpa settecentesca, un clavicembalo. Ci sono inoltre flauti barocchi, bombarde, un liuto e molti altri strumenti ancora.


Per concludere, se volete immergervi fino in fondo nel contesto medievale, vi consigliamo una esperienza incredibile: dormire nel castello nella cosiddetta Torre del Barbagianni, sospesa tra il ponte levatoio e il cortile della rocca.

Nel caso in cui voleste trascorrere un week-end all’aria aperta, invece, potrete trovare delle informazioni utili in questo articolo: “5 attività da svolgere immersi nella natura in Italia“.

Qualsiasi visitatore, oltre a poter ammirare le bellezze culturali e storiche del nostro Paese, oltre che aver la possibilità di toccare il muro su cui un giorno, forse, si è poggiato Leonardo da Vinci, deve ricordarsi che è il motore, la benzina che consente a tutte queste realtà medievali di sopravvivere.

A volte, quando ci si perde, tornare bambini è la cosa più saggia da fare. E quale modo migliore se non visitando un castello delle fiabe?

Vi ricordiamo di seguire @Kappuccio su Instagram e su Facebook per rimanere aggiornati sulle cose più belle da fare fuori e dentro l’Italia!

💬 Vuoi scoprire i posti più particolari di tutta Italia?Iscriviti alla nostra newsletter mensile! Mandiamo sempre solo le attività più interessanti.
23 Condivisioni

Simone Bassani

Potrebbe piacerti...

Che ne pensi?

Vogliamo che tu faccia parte del nostro movimento.Crediamo che l'Italia sia il paese più bello al mondo.

E con la nostra newsletter mensile (sì, solo una volta al mese) condividiamo con te gli ultimi articoli, notizie, e cose da fare in Italia, tutto esclusivo e fatto in casa. 😉

Ti aspettiamo dall'altra parte!

Crediamo che l'Italia sia il paese più bello al mondo, per questo vogliamo scoprirlo fino in fondo.

Il mondo sarà pieno di meraviglia, ma l'Italia ne avrà sempre di più. Vogliamo scoprirle tutte e condividerle con te, e se le vuoi ricevere via mail una volta al mese, sai cosa fare! 👇🏼