In questo articolo vi sbloccheremo tanti bei ricordi dei cartoni animati che avete visto nella vostra infanzia! Abbiamo fatto una raccolta degli 8 cartoni animati più popolari degli anni ’80-’90-’00 per ricordarvi (e ricordarci) quanto è stato bello crescere con questi pezzi da museo.

Volete sapere quali sono gli 8 cartoni animati che vi hanno regalato un’infanzia felice? Continua a leggere!

Ammettiamolo, crescere con i cartoni animati degli anni ’80-’90 e inizio anni 2000 è stata una benedizione. Oggigiorno riconosciamo subito chi non li ha visti, perché non colgono neanche il minimo riferimento o la più semplice citazione, tratti da uno di quelli. Non parliamo solo dei grandi classici Disney, in alcuni casi, pilastri dei nostri valori, ma di quei cartoni animati che guardavamo appena usciti da scuola, quando magari non si andava al parco a giocare.

Iniziamo la nostra classifica degli 8 cartoni animati che ci hanno regalato un’infanzia felice.

1. Sailor Moon

Cartoni animati dell'infanzia
Foto dall’account Pinterest @ladynilrem

Al primo posto, non potevamo non mettere la paladina della giustizia che veste alla marinara. “Sailor Moon” esordisce il 21 febbraio 1995 su Canale 5, per un totale di 200 episodi, fino al 22 novembre dello stesso anno. Usagi e le altre guerriere Sailor ci hanno fatto sognare e continuano a farlo. Nel 2016, infatti, arriva “Sailor Moon Crystal”, una seria che riadatta, per così dire, i primi archi narrativi del famoso manga.

Io sono Sailor Moon e sono venuta fin qui per punirti, in nome della Luna!

Curiosità: se ricordate ancora qualche nozione di mitologia classica, vi sarete accorti che Sailor Pluto e Sailor Saturn sono “invertite”. Le caratteristiche di Plutone, il pianeta della morte e della rinascita (Ade, nell’antica Grecia), sono state attribuite a Sailor Saturn nella serie. Saturno era il padrone del tempo e padre dei titani (Crono), ma, probabilmente, essendo sempre considerato colui che porta sfortuna e sovverte gli equilibri, si è deciso di “scambiare” i ruoli.
Foto dal sito sumikai.com

2. Dragon Ball

Cartoni animati dell'infanzia
Foto dall’account Pinterest @wattpad

Al secondo posto deve per forza esserci un pezzo da 90, o meglio, da 89. Infatti, la prima serie “Dragon Ball” va in onda in Italia nel 1989, ma è solo nel 1996 Mediaset che ne acquista i diritti. Dragon Ball è una seria che ha appassionato tutti, femmine e maschi, grandi e piccini, e ha riscosso moltissimo successo. Quante volte abbiamo desiderato di recuperare tutte e 7 le sfere del drago?

Ricordiamo un frase di Junior, uno dei personaggi del cartone, che spopola sul web da ormai… non ce lo ricordiamo neanche da quanto!

Ha un’aura potentissima!

3. Pokémon

Foto dall’account Pinterest @AniGamesSP

You gotta catch ‘em all! Catturateli tutti! Impossibile dimenticarsi questa frase della sigla di uno dei cartoni più famosi della storia. Potevamo non concluderli nella classifica? “Pokémon” arriva in Italia nel gennaio del 2000 ed è ancora in corso, arrivando per il momento a un totale di 1113 episodi circa, episodio più episodio meno. La serie è ispirata a un hobby molto popolare tra i bambini in Giappone: il collezionismo di insetti! Non possiamo però non ricordarci di tutti i videogiochi prodotti e dai giochi di carte collezionatili e di una marea di altre diavolerie del franchising.

Curiosità: Pokémon è una fusione di due parole ‘pocket’ (in inglese, tasca) e ‘monsters’ (sempre in inglese, mostri). Se ci pensate, queste singolari creature vivono dentro una “Poké Ball”.

4. Lady Oscar

Foto dall’account Pinterest @racaannella

Grande festa alla corte di Francia… Lady Oscar è un personaggio molto amato, ma da altri molto odiato, forse più perché questa sigla non ci si toglierà mai dalla testa. Ripensandoci, però, è un cartone animato all’avanguardia per l’epoca in cui venne trasmesso nel Belpaese: parliamo del 1982. Bisogna sempre tenere da conto, però, i numerosissimi adattamenti e le varie censure che, come molti degli anime giapponesi sbarcati in Italia, ha sofferto anche questo cartone.

Curiosità: il manga originale era ispirato alla storia di Maria Antonietta e Lady Oscar era un personaggio secondario. Nell’anime, invece, acquisisce un ruolo decisamente da protagonista. In Italia, però, furono trasmessi solo 40 dei 41 episodi totali.

5. Siamo Fatti Così

Foto dell’account Pinterest @wireditalia

State già canticchiando la sigla, vi abbiamo beccati! “Siamo fatti così” è un serie animata francese che parla del corpo umano. Ricevette diversi nomi: “Esplorando il corpo umano” o “C’era una volta la vita: la favolosa storia del corpo umano”, quest’ultimo più simile al titolo originale francese. Possiamo anche dirlo chiaro e tondo: tutte le nostre conoscenze scientifiche (studenti di medicina esclusi) le abbiamo imparate da questo cartone.

Curiosità: in Italia, la serie debutta nel 1989 per la durata di una stagione composta da 26 episodi. Niente di più. Eppure a noi sembra di averne visti almeno il doppio, forse per tutte le volte che ci incollavamo davanti alla TV per vedere il cartone.

6. Lupin III

Foto di wall.alphacoders.com

Arsenio Lupin sembra essere il nipote di un ladro molto noto agli inizi del secolo scorso. In Italia, arriva nel 1979, qualche anno dopo la sua uscita in Giappone, ma rimane uno dei cartoni più famosi e guardati di tutti i tempi. Tutti conosciamo l’incorreggibile Lupin con la sua personalità scoppiettante e i suoi modi anticonvenzionali, e forse sono proprio queste caratteristiche che lo rendono ancora più indimenticabile!

Curiosità: Arsène Lupin, è questo il nome del ladro gentiluomo, protagonista delle opere di Maurice Leblanc del 1905, che ruba ai ricchi per dare ai poveri (vi suona familiare?). L’elegantissimo giustiziere del manga ha anche partecipato nel film Lupin Terzo vs Detective Conan (2013)!
Cartoni animati dell'infanzia
Foto dell’account Pinterest @athiefsheart

7. Digimon

Foto dall’account Twitter @Bern_digi

Attiviamo i Digivice e addentriamoci in un inverso digitale! I “Digital Monsters” vivono a Digiworld, una manifestazione della rete della telecomunicazioni terrestri. Sono accompagnati da degli essere umani, i Digiprescelti per poter salvare quest’ultimo, ma anche il nostro pianeta, dalla distruzione. Con ben 9 serie, numerosi film e, al giorno d’oggi, videogiochi, e chi più ne ha più ne metta, la serie arriva in Italia nel 2000, perfettamente in linea con la rivoluzione digitale.

Curiosità: “Digimon” è ispirato in parte al celeberrimo videogioco “Tamagotchi”… e così facendo, vi abbiamo appena sbloccato un altro ricordo.

8. Occhi di Gatto

Cartoni animati dell'infanzia
Foto dall’account Pinterest @vanityfairitalia

O-o-o-o-occhi di gaaatto… non sappiamo voi, ma noi ci stiamo già mettendo la tutina attillata, pronti per fare il colpo del secolo. Le tre sorelle del trio Cat’s Eye, più che un cartone, sono un’icona, anche se non tutti hanno visto la serie fino alla fine. Le tre espertissime ladre, però, non rubano opere d’arte a caso, ma quelle appartenute al padre, famoso artista scomparso. Il manga ha potuto godere di adattamenti teatrali e cinematografici e di un remake nel 2010.


Questa era la nostra classifica degli 8 migliori cartoni animati che dovete aver per forza visto durante la vostra infanzia. Conoscevate le curiosità di cui vi abbiamo parlato? Se non li avete ancora guardati, siete ancora in tempo!

Vi ricordiamo di seguire @Kappuccio su Instagram e su Facebook per rimanere aggiornati sulle cose più belle da fare fuori e dentro l’Italia!

💬 Vuoi scoprire i posti più particolari di tutta Italia?Iscriviti alla nostra newsletter mensile! Mandiamo sempre solo le attività più interessanti.
0 Condivisioni
Categories: Storie Tendenza