I musei gratis di Roma, visite a cuor (e portafoglio) leggero

1 Condivisioni

Dante Alighieri iniziò il suo viaggio nel mondo ultraterreno insieme all’immancabile Virgilio, guida saggia e premurosa. Noi di Kappuccio oggi, insieme a Tito Pullo e Lucio Voreno, due legionari della tredicesima legione di Cesare, proveremo a scoprire i musei gratis di Roma.

Gratuiti perché, insieme alle nostre due improvvisate guardie del corpo, abbiamo scoperto che i musei a pagamento non accettano i sesterzi. Quale migliore alternativa, allora, se non recarsi in un museo gratuito?

Non preoccupatevi se avete dimenticato il portafogli a casa. Inizia ora il nostro viaggio all’interno dei musei gratis di Roma.

Villa di Massenzio: i tre musei gratis di Roma

Il nostro pellegrinaggio inizia nella campagna romana. Proprio qui, in una delle aree archeologiche romane, si trova il complesso massenziano, tra il secondo e il terzo miglio della via Appia Antica.

Il sito è costituito da tre edifici: il palazzo, il circo e un mausoleo. Le tre costruzioni, risalenti al 312 d.C., sono state costruite seguendo l’andamento del territorio, con l’obiettivo di limitare al minimo i lavori.

La Villa, infatti, è un’architettura fine, realizzata per glorificare le opere dell’imperatore Massenzio, avversario di Costantino il Grande nella famosa battaglia di Ponte Milvio. Massenzio, però, non ebbe un esito fortunato nella battaglia e la costruzione passò nelle mani del suo avversario Costantino e, successivamente, della Chiesa.

Il palazzo, il circo e il mausoleo di Massenzio prevedono visite guidate gratuite. Una piccola chicca che rendono la Villa uno dei musei gratis da non perdere a Roma.

📍Indirizzo: Via Appia Antica, 153
Orari: Da martedì a domenica, dalle 10.00 alle 16.00
Il 24 e il 31 dicembre dalle 10.00 alle 14.00.
Sito

Museo delle Mura

Senza allontanarci troppo dalla via Appia Antica, non troppo distante alle Terme di Caracalla, insieme ai due infaticabili legionari romani siamo giunti all’interno della Porta di San Sebastiano. Qui, all’interno del sito archeologico, si erge il Museo delle Mura.

Le Mura sono un filo rosso che conduce all’interno della storiografia romana, dai tempi della repubblica fino al periodo Aureliano, nel III secolo d.C.

Nell’aprile del 2001, purtroppo, una porzione delle Mura Aureliane crollò, in particolare nel tratto tra la Porta di S. Sebastiano e via Cristoforo Colombo. L’Amministrazione Comunale riuscì però a ricostruire il tratto crollato. Dal 2006, infatti, è possibile effettuare la completa “passeggiata sulle mura”. Un’esperienza da non perdere.

📍Indirizzo: Via di Porta San Sebastiano
Orari: Da martedì a domenica, dalle 10.00 alle 16.00
Sito

Accademia nazionale di San Luca

Foto di @whatsartroma

Non crederete alle vostre orecchie. I due legionari, oltre a evidenti doti guerresche, sono anche due abili e interessati studiosi di pittura e scultura. A tal proposito non abbiamo potuto astenerci dal visitare l’accademia di San Luca.

L’ateneo di San Luca inizia a essere operativo a partire dalla fine del XV secolo, fino al 1878. Un punto di riferimento secolare per gli insegnamenti che gravitano intorno al disegno, alla pittura, alla scultura e, infine, all’architettura.

Sul sito dedicato dell’Accademia Nazionale di San Luca, inoltre, è possibile consultare il catalogo delle opere presenti all’interno della galleria. Nel caso voleste osservare le opere dal vivo, invece, è necessario prenotare con qualche giorno di anticipo.

📍Indirizzo: Via degli Staderari, 4
Orari: Da lunedì a sabato dalle 10.00 alle 19.00 (ultimo ingresso 18.00)
Sito

Studio di Luigi Pirandello

Studio di Pirandello
Luigi Pirandello

Anche se i due legionari ora iniziano a lamentare un certo languorino, noi di Kappuccio, che amiamo la scrittura, siamo rimasti affascinati da un piccolo studiolo in via Antonio Bosio.

Proprio qui, infatti, nel 1933, tornato da Parigi e Berlino, decide di stabilirsi Luigi Pirandello. La dimora conserva ancora gli arredi originali dello scrittore, la biblioteca e altre curiosità. Un’emozionante scoperta che entra di diritto nei musei gratis di Roma da visitare assolutamente.

Se foste interessati, è possibile anche spulciare gli archivi dello scrittore. Per fare ciò è necessario telefonare al numero dedicato oppure consultare il sito dello studio di Pirandello.

📍Indirizzo: Via Antonio Bosio, 13b/15
Orari: Le visite guidate e le consultazioni sono temporaneamente sospese
Sito

Musei gratis degli strumenti musicali a Roma

Musei gratis Roma: museo degli strumenti musicali
Foto di @io.linda

Durante la nostra camminata Lucio Voreno mi racconta delle sue velleità artistiche. Dice di essere in grado di suonare uno strumento antico, probabilmente l’antesignano della chitarra classica. Per dimostrare ciò, ci porta al Museo degli strumenti musicali. Si tratta dell’Accademia di Santa Cecilia.

Il museo vanta in totale 500 pezzi di epoche e provenienza diverse. 140 di questi strumenti sono posti all’interno di una sede espositiva progettata men che meno dall’architetto Renzo Piano.

Anche se i nostri due compagni non sono tanto abili con la tecnologia, il museo offre tablet per ascoltare il suono di qualsiasi strumento. In più, già che ci siete, vi conviene visitare il Museo di liuteria per scoprire i segreti che si celano dietro a ogni strumento.

📍Indirizzo: viale Pietro de Coubertin
Orari: Da ottobre a giugno aperto dalle 11:00 alle 17:00 (11:00-18:00 il sabato e la domenica).
A luglio e settembre aperto solo su appuntamento per visite guidate a pagamento (minimo 8 persone).
Chiuso il giovedì e nel mese di agosto.
Sito

Museo del trasporto

Foto di @sinozouka

Dopo aver fatto una lezione sugli strumenti dell’antica romani, con i due centurioni abbiamo pensato di riposarci un po’. Perciò, ci siamo recato al Museo del trasporto. Al suo interno sono esposti treni e tram antichi.

Inoltre, si può salire e scendere dai convogli rimessi a nuovo. Nel Museo, situato all’interno di un giardino di palme, in estate è possibile assistere a proiezioni cinematografiche. Una sala a cielo aperto invidiabile.

📍Indirizzo: via Bartolomeo Bossi, 7
Orari: Da lunedì a martedì dalle 9.00 alle 16.00. Venerdì dalle 9.00 alle 13.00
Sito

La storia vigili del fuoco tra i musei gratis di Roma

Per concludere il giro, abbiamo pensato di portare i due compagni all’interno di un edificio che fa anche da autorimessa per i veicoli. Al suo interno vi si trova il Museo storico dei vigili del fuoco.

Al suo interno ci sono le raffigurazioni dei più grandi incendi di Roma che, solitamente, intrattengono i bambini. Per gli adulti, invece, è possibile intraprendere un percorso dedito alla gestione e alle tecniche di spegnimento degli incendi.

📍Indirizzo: via Marmorata, 15
Orari: Per prenotazioni rivolgersi al numero 06 5746808. Chiuso domenica e nei giorni festivi.
Sito

Se foste interessati a scoprire altri segreti relativi alla capitale italiana, Tito pullo insiste nell’informarvi che potrete trovare informazioni utili nel seguente articolo: Roma segreta: 10 luoghi sconosciuti della città eterna.


Dopo questo incredibile pellegrinaggio alla scoperta dei musei gratis di Roma, ci siamo seduti finalmente a gustare una bella cena. Abbiamo anche esagerato un pochino, dal momento che il nostro portafogli era ancora pieno.
Se volete passare un week-end alternativo a Roma ci sono infinite possibilità, basta conoscere i posti giusti. Si tratta solo di scoprirli. Se vi va, potete farlo insieme a noi del Kappuccio (e, maagri, ai nostri due instancabili compagni).

Vi ricordiamo di seguire @Kappuccio su Instagram e su Facebook per rimanere aggiornati sulle cose più belle da fare fuori e dentro l’Italia!

💬 Vuoi scoprire i posti più particolari di tutta Italia?Iscriviti alla nostra newsletter mensile! Mandiamo sempre solo le attività più interessanti.
1 Condivisioni

Simone Bassani

Potrebbe piacerti...

Che ne pensi?

Vogliamo che tu faccia parte del nostro movimento.Crediamo che l'Italia sia il paese più bello al mondo.

E con la nostra newsletter mensile (sì, solo una volta al mese) condividiamo con te gli ultimi articoli, notizie, e cose da fare in Italia, tutto esclusivo e fatto in casa. 😉

Ti aspettiamo dall'altra parte!

Crediamo che l'Italia sia il paese più bello al mondo, per questo vogliamo scoprirlo fino in fondo.

Il mondo sarà pieno di meraviglia, ma l'Italia ne avrà sempre di più. Vogliamo scoprirle tutte e condividerle con te, e se le vuoi ricevere via mail una volta al mese, sai cosa fare! 👇🏼