Firenze non è soltanto Uffizi, Santa Maria del Fiore e Ponte Vecchio, ci sono moltissime altre cose da scoprire e attività da fare! Certe pochi le conoscono, e altre proprio nessuno le conosce, ed è proprio questi il bello.
Perchè amo infinitamente questa città, oggi vi voglio portare a scoprire 10 cose particolari da vedere a Firenze, iniziamo?

1. Gli orti del Parnaso

Cominciamo in bellezza la nostra selezione di 10 cose particolari da vedere a Firenze.

Se volete godervi la vista sulla città il posto migliore è senza dubbio Piazzale Michelangelo come vi ho detto nell’articolo precedente. Ma, se vi dicessi che poco fuori Firenze c’è uno splendido giardino dal quale si può godere di una vista completa sui monumenti della città?

Gli orti del Parnaso sono il luogo migliore per conciliare tranquillità e vista panoramica sulla città. Il nome deriva dalla mitologia greca, dove il Parnaso – un monte della Grecia – era il monte sacro al dio Apollo e alle nove Muse che proprio lì avevano una delle loro sedi.

Suggestivo, vero? Foto di @pandolfina__

È la statua a donare unicità al parco: il pitone figlio di Gea, il quale, secondo la mitologia, viene ucciso proprio da Apollo sul Parnaso e in suo onore vennero istituiti i giochi pitici, festività sacre dell’antica Grecia.

La statua simbolo del parco in una foto di @bianca_rfl

Potete accedervi dal cancello in via Trento che conduce immediatamente sul belvedere, oppure dal basso, dal giardino dell’Orticultura in cui si entra da via Bolognese, 17. Io consiglio di entrare da via Trento: rimarrete abbagliati dalla magnifica vista che si apre sui principali monumenti di Firenze.

Una splendida foto della vista di @torvic2015

Portatevi un libro da leggere, una merenda da gustare sul parco o delle carte da gioco, vi assicuro che non ve ne pentirete!

Orti del Parnaso

Orario di apertura: i giorni feriali dalle ore 7:00 alle ore 20:00, i giorni festivi dalle ore 8:00 alle ore 20:00.
Ingresso gratuito!

2. Giardino di Boboli

Come secondo luogo tra le 10 cose particolari da vedere a Firenze vi proponiamo un vero e proprio museo a cielo aperto: tra i viali e le siepi, troverete una grandiosa collezione di statue risalente al XVI-XVIII secolo, affiancata da alcuni esemplari di età Romana.

Anche questo splendido giardino – come il 90% delle attrazioni di Firenze – lo dobbiamo ai Medici, Granduchi di Toscana, che vollero la creazione dei giardini attorno alla città.

Quanto è bello? Foto di @vivatoscana

L’architetto Giorgio Vasari diede il suo contributo, gettando le basi per la costruzione delle grotte, mentre Buontalenti completò la magnifica grotta omonima, impreziosita internamente ed esternamente da statue e stalattiti, oltre che da una rigogliosa vegetazione.

Il giardino non è solo viali sterrati, statue e sfarzose fontane, ma troverete anche alcune grotte e qualche tempietto. Il Giardino ospita inoltre un anfiteatro, un antico obelisco egizio, la splendida Fontana del Nettuno e il Museo delle Porcellane.

La mia statua preferita in una foto di @uzmpsknilkeceli

Giardino di Boboli

Il giardino è situato in Piazza Pitti, 1 e apre tutti i giorni alle 8:45 con ultimo ingresso un’ora prima della chiusura. Gli orari di chiusura variano in base ai mesi:

  • Da novembre a febbraio chiude alle ore 16:30
  • A marzo e ottobre la chiusura è alle ore 17:30 – nel periodo di ora solare.
  • Aprile, maggio, settembre, ottobre e marzo la chiusura è alle ore 18:15 – nel periodo di ora legale
  • In altissima stagione – giugno, luglio e agosto, il giardino è aperto fino alle 18:30.

3. Il Corridoio Vasariano

Ve l’ho accennato nell’articolo sulle 5 cose da fare assolutamente a Firenze, ma adesso urge una spiegazione più approfondita. Il Corridoio del 1565 prende il nome dall’architetto Giorgio Vasari – oppure il Giorgione come lo chiamo dolcemente io – che decise di creare una passerella privata per i Medici per poter spostarsi da Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti.

Vi si accede da una porta dal primo piano della Galleria degli Uffizi. La maggior parte dei visitatori che affollano ogni giorno le sale degli Uffizi ignora del tutto che dietro a una porta così anonimo si nasconda invece un grande tesoro. 

Il passaggio di quasi un chilometro contiene una vasta collezione di autoritratti. Inizia con artisti del Rinascimento, tra cui lo stesso Vasari, e continua fino agli artisti del XX secolo.

Foto di Visit Uffizi

Troverete anche un’affascinante raccolta di ritratti in miniatura del famoso pittore della corte medicea, il Bronzino.

Visitate questo gioiello nascosto e non ve ne pentirete, avrete anzi una duplice ricompensa: vi godrete la vista di scorci fiorentini da una posizione assolutamente inedita e potrete osservare meravigliose opere d’arte.

Un bellissimo scorcio dal blog Medicina e Arte

Attualmente il Corridoio Vasariano è chiuso per lavori e riaprirà al pubblico nel 2021 con un nuovo allestimento. Assicuratevi di prenotare!

4. UtopiKo

Un posticino molto particolare, ma da visitare assolutamente! Si tratta di un locale fatto interamente da materiale riciclato. Cartelli stradali come tavolini, pallet e copertoni trasformati in sedie… insomma, non il solito locale!

Foto di @pandoblog

Il menù accontenta tutti i palati, dai vegetariani agli onnivori e non mancano spettacoli di tutti i generi: improvvisazione teatrale, giochi circensi, concerti e (prossimamente) performance artistiche, realizzate sempre con materiale scartato o di riciclo.

Tutti, ma proprio tutti, apprezzano il menù di UtopiKo! Foto di @frankietattooart

Purtroppo per quanto riguarda l’apertura si parla del 2021, ma sono sicura che torneranno più forti di prima!

UtopiKo

Orari di apertura: 18.00-02.00
Indirizzo: via Fabrizio De André (Lungarno), Firenze FI

5. Fox in a Box

Siete stanchi di risolvere i misteri dei calzini scomparsi nella lavatrice? Se la risposta è sì, questa è l’attività che fa per voi. Cimentatevi in un’avventura alla Jessica Fletcher e iniziate a risolvere misteri.

Adrenalina pura: una stanza, 5 amici e 60 minuti per uscirne risolvendo complicati enigmi! Potete scegliere tra varie ambientazioni, io vi faccio un piccolo spoiler preso dal loro sito:

Sei stato rapito da un serial killer. Legato e lasciato nella sua stanza, la fuga è la tua unica possibilità di sopravvivenza. Il suo modo di agire ricorda molto quello che aveva il famoso Zodiac killer. Sarà ritornato il vero Zodiac? Hai solo 60 minuti per salvarti. Sei pronto per la sfida?

Fox in a box

Orari di apertura: tutti i giorni 10:00-00:30
Indirizzo: Fox in a Box Florence via Ventisette Aprile 567r, Firenze FI.

6. La basilica di San Miniato al Monte

Questa superba basilica che veglia dall’alto sulla città, capolavoro del romanico fiorentino, non va assolutamente persa!

Foto di @wiki.pedro, fiorentino DOC che racconta di Firenze sul suo profilo instagram, vi consiglio di dare un’occhiata al suo profilo!

La Basilica di San Miniato al Monte a Firenze si trova sopra Piazzale Michelangelo, che come ben già saprete dall’ultimo articolo su Firenze è uno dei punti più alti della città da cui si gode di un panorama meraviglioso sul centro storico. La Basilica, edificata tra l’XI e il XIII secolo, è un vero e proprio capolavoro: una splendida la facciata di marmo bianco e verde, con il mosaico al centro raffigurante San Miniato, la Vergine e Cristo.

Foto di @patriziapaoletti

La basilica deve il nome al martire Miniato, che secondo seconda la leggenda, fu decapitato sulle rive del fiume Arno e con la propria testa nelle mani sarebbe andato a morire sulla sommità del colle, dove poi venne costruita la chiesa nel 1018.

Foto di @theflorentine

Entrando verrete accolti da un profumo d’incenso e canti gregoriani in latino. La luce fievole crea una semioscurità nella quale si intravedono lampade dorate, colonne marmoree e un bellissimo pavimento ricoperto di tombe. L’abbazia ospita tuttora dei monaci benedettini, che preparano torte e prodotti artigianali. Una tappa imprescindible della nostra lista delle 10 cose particolari da vedere a Firenze. Per maggiori informazioni vi lascio il link del sito.

San Miniato al Monte

Indirizzo: Abbazia di San Miniato al Monte via delle Porte Sante 34, Firenze FI

7. Cocktail sul loggia roof bar

Uno dei luoghi più scenografici del lungarno si legge sul sito dedicato. E direi che questa descrizione è proprio azzeccata: questa splendida terrazza, affacciata sulla piazza e la Basilica di Santo Spirito, offre una vista panoramica mozzafiato e scorci unici sulla città e sulle colline circostanti.

Foto di @loggia_roofbar

Come si suol dire, l’aperitivo qui è top. L’atmosfera accogliente e romantica donerà alla vostra serata quel tocco di classe in più e vi faranno sentire protagonisti di un film mentre sorseggiate il vostro cocktail.

Il rooftop si trova all’ultimo piano di Palazzo Guadagni, costruito nel 1505 da Simone del Pollaiolo per il mercante di seta Riniero di Bernardo Dei che ne face la sua residenza.

Foto dal profilo Instagram @loggia_roofbar

Un luogo unico che permette di respirare l’autenticità e la bellezza di una Firenze senza tempo.

L’orario migliore per andare è durante il tramonto, che vi assicurerà una magnifica esperienza. Tuttavia, se l’orario vi è scomodo, potete anche andare a sorseggiare un tè nel pomeriggio godendovi la vista sulla città.

La terrazza in uno scatto di @harriet_21

Vi consiglio di provare il Pimm’s No.1, il mio cocktail preferito a base di Pimm’s, l’alcolico british ambrato la cui ricetta è da sempre segreta, con ginger ale, una fetta di cetriolo e frutta fresca.

Loggia Roof Bar

Orari di apertura: tutti i giorni dalle 10:00 alle 22:30. La prenotazione è consigliata.
 Telefono: (+39) 055.265.83.76
Indirizzo: Piazza Santo Spirito, 9, 50125 Firenze FI

8. Giardino villa Bardini

Sempre per la rubrica Firenze panoramica” vi propongo questo delizioso giardino panoramico in zona Oltrarno che occupa gran parte di una collina circondata dalle mura medievali della città.

Un’immersione nel verde, foto dal sito ufficiale

Il Giardino Bardini prende il nome dal collezionista antiquario Stefano Bardini e nasce come giardino a destinazione agricola, ma nel corso dei secoli si è trasformato in un vero e proprio giardino che integra a sua volta tre giardini di diverso stile e diversa epoca:

  • Il giardino all’italiana
  • Il parco agricolo
  • Il giardino anglo-cinese
Due delle tantissime statue del giardino, foto di @franciscosworld

Il vero protagonista del parco è glicine, una tra le piante più suggestive e amate dai visitatori. Il pergolato sul quale cresce questa bellissima pianta, oltre a essere perfetto per scattare delle foto uniche, conduce fino alla Loggia del Belvedere da cui si può godere del panorama su Firenze e su San Miniato al Monte, di cui vi ho parlato prima.

Il glicine in tutta la sua bellezza! Foto dal sito ufficiale

Tuttavia, lo spettacolo della fioritura del glicine non può essere osservato tutto l’anno, infatti il glicine fiorisce in primavera, tra aprile e maggio. Non dite che non vi avevo avvisati!

Per raggiungerlo, potete prendere l’autobus linea 23 alla Stazione di Santa Maria Novella (fermata Lungarno Torrigiani, Piazza dei Mozzi), ma io vi consiglio di raggiungerlo a piedi, dalla stazione di Santa Maria Novella si raggiunge in circa 15 minuti. Su su, non fate i pigri! Ne vale la pena!

9. Escursione a cavallo

Che ne dite di una bella cavalcata in Chianti con cena a vista su Firenze? Oppure un’escursione a cavallo alla scoperta di Arti e Mestieri toscani? Io dico che è un’attività imperdibile.

Foto di Ethan Kent

Affidatevi a Florence Country Life, specializzata in escursioni a cavallo in Toscana che offre avventure a cavallo per tutti i livelli di capacità, principianti e bambini inclusi. La partenza è programmata dal centro di Firenze, comodissimo!

I due proprietari, gli appassionati cavalieri Simona e Marco, hanno trent’anni di esperienza nel campo e, avendo praticato l’equitazione in tutta la Toscana, conoscono i migliori e più suggestivi sentieri per le gite a cavallo! Inoltre, grazie alla loro esperienza conoscono anche i migliori ristoranti, trattorie, negozi e aziende agricole della campagna fiorentina, quindi sono i migliori ai quali affidarsi!

La radiosa Simona in una foto sul profilo Instagram @florencecountrylife

Ora, vi state chiedendo “e se a me non piacciono i cavalli?”, non temete, c’è una soluzione: potrete personalizzare la vostra esperienza, di degustazione eno-gastronomica toscana, senza dover cavalcare!

Potete scegliere tra diversi “pacchetti”, in base alle vostre esigenze. Le escursioni vanno da una giornata a diversi giorni. Vestitevi comodi e godetevi l’esperienza, nessuna scusa accettata!

Foto di Clay Banks

Per ulteriori informazioni:

Telefono: +39.349.1805895
Sito web: www.florencecountrylife.com
E-mail: info@florencecountrylife.com
simona.todeschini@pec.it

10. Musei particolari: museo Ferragamo, giardino di Archimede e il museo Stibbert

E quale miglior modo di chiudere in bellezza se non con i musei? Firenze viene associata senza indugio agli Uffizi che però, senza togliere nulla a questa magnifica Galleria, non è la sola di Firenze.

Come al solito, carta e penna alla mano e annotatevi questi tre musei imperdibili.

Il Museo Salvatore Ferragamo

Tra le 10 cose particolari da vedere a Firenze, questa galleria non è dedicata soltanto alla storia e all’attività internazionale dello stilista Salvatore Ferragamo, ma organizza e promuove mostre ed eventi dedicati alla cultura contemporanea della moda. Inaugurato nel 1995, il museo è ospitato nella sede storica dell’azienda, il medievale palazzo Spini Feroni, a Firenze.

Il bellissimo palazzo Spini Feroni in muratura in pietraforte tipica dell’edilizia fiorentina dal XI secolo è uno dei migliori esempi di architettura residenziale medievale.

Attualmente, la mostra in corso è il progetto Sustainable Thinking, cui obiettivo è creare uno spunto di riflessione sul tema della sostenibilità attraverso la moda e l’arte.

Museo Ferragamo

La prenotazione, data la situazione dovuta al COVID-19, è obbligatoria.

Orari di apertura: lunedì-sabato 11:30 – 19:00.
Indirizzo: Piazza di Santa Trinita, 5R, Firenze FI.

Il giardino di Archimede

Un vero e proprio museo per la matematica! Io me ne tiro fuori perché sono sempre stata scarsissima in matematica e posso affermare che questa materia sia stata il mio peggiore incubo, ma magari tra di voi c’è qualche piccolo Archimede appassionato quindi leggete con attenzione.

Questo museo, situato all’interno della scuola San Bartolo a Cintoia, propone varie attività di visita guidata e di laboratorio rivolte alle scuole di tutti i gradi. L’obiettivo è far conoscere e far apprendere diversi aspetti della matematica in modo diretto e tangibile.

Foto dal blog a scuola con gli alberi

Museo di Archimede

Orario di apertura: da lunedì venerdì 9.00 – 13.00. 
Domenica: 15.00 – 19.00 nelle domeniche in cui sono previste attività. Vi lascio il link con il calendario delle domeniche matematiche, che viene aggiornato regolarmente.

Indirizzo: via San Bartolo a Cintoia, 19/a, Firenze FI. Il museo si trova all’interno del complesso scolastico “San Bartolo a Cintoia” (ITT Marco Polo e IPSSEOA Buontalenti). Salire al secondo piano usando la scala più esterna.

Il museo Stibbert

Uno dei più insoliti e stravaganti musei di Firenze che prende il nome dal creatore, un militare anglo-italiano nato a Firenze: Frederick Stibbert. L’uomo iniziò a collezionare armi da quando suo nonno (governatore generale del Bengala) gli lasciò in eredità una cospicua somma di denaro.

Alcune armature in una foto di @viaggiatricecuriosa

In questo museo, poco fuori Firenze, si possono ammirare armi e armature di ogni epoca e Paese.

Alla fine della visita vi consiglio di passeggiare nel grande parco all’inglese della villa e ammirate le statue, i curiosi monumenti e le fontane. Per i più sentimentali vi segnalo la presenta di un romantico laghetto. Non potevo non citarla tra le 10 cose particolari da vedere a Firenze…

Un particolare del parco in una foto di @pergliamicibetty

Museo Stibbert

Orari di apertura: tutti i giorni tranne il giovedì. Prezzo del biglietto 8€.
Indirizzo: via Frederick Stibbert, 26, Firenze FI.


Queste erano le 10 cose particolari che non sapevate di poter vedere a Firenze. Adesso potrete tornare in una delle perle italiane e visitare questi luoghi magnifici, ricchi di storia e di cultura. Se avete fame di altri articoli di posti segreti date un occhiate al sito per scoprire le meraviglie che abbiamo in serbo per voi, nella nostra sezione cosa fare a Firenze!

Ti potrebbe piacere…

Vi ricordiamo di seguire @Kappuccio su Instagram e su Facebook per rimanere aggiornati sulle cose più belle da fare fuori e dentro l’Italia!

💬 Vuoi scoprire i posti più particolari di tutta Italia?Iscriviti alla nostra newsletter mensile! Mandiamo sempre solo le attività più interessanti.
1 Condivisioni
Categories: Firenze Italia Toscana