Punti panoramici più belli del Nord Italia: dove andare?

1 Condivisioni

“Tutto questo un giorno sarà tuo!” Questa è la frase che riecheggia solitamente nella mente quando ci si trova davanti a un grande panorama. Noi, purtroppo o per fortuna, tutte queste terre non le possediamo, ma nessuno ci vieta di godere dei punti panoramici più belli del Nord Italia.

Punti panoramici Nord Italia: Portovenere
Foto di @fiamma_chic

Preparate lo zaino perché quest’oggi, inseme al Kappuccio, partiremo alla scoperta dei punti panoramici più apprezzati del Nord Italia. La nostra piccola guida ha soltanto un obiettivo: farvi rimanere a bocca aperta!

Inizia il viaggio alla scoperta dei punti panoramici tra le regioni del Nord Italia!

Mura Veneziane, Bergamo

Per cominciare, se non avete avuto ancora la possibilità di recarvi a Bergamo, forse questo è il motivo che vi convincerà a farlo: le Mura di città alta. La città di Bergamo, infatti, è costituita dalla parte alta, collocata su un’altura e da una parte bassa che, invece, si estende sulla pianura circostante.

Le Mura in questione sono le antiche pareti difensive della città antica. Il circuito completo si estende per 6 chilometri circa, da Colle Aperto fino all’ex Monastero di Sant’Agostino. Un percorso invidiabile, sia per la distanza ma anche, soprattutto, per essere un sito del patrimonio dell’UNESCO.

Dalle mura di Bergamo è possibile volare con lo sguardo (e con un po’ di fantasia) sui numerosi paesi della provincia bergamasca. La notte, in particolare, le luci delle case sembrano un mare di lucciole. Uno spettacolo assolutamente da non perdere!

Monte Sighignola

Punti panoramici Nord Italia: Monte Sighignola
Foto di @pepperetti

Dopo aver lasciato alle spalle le mura di Bergamo è il turno del Monte Sighignola. La montagna è situata nella Val d’Intelvi, in provincia di Como. Il “Balcone d’Italia”, come viene il più delle volte nominato, si trova al confine con la Svizzera.

Il punto panoramico consiste in una terrazza naturale inserita tra le rocce. É talmente caratteristica che, all’inizio del secolo scorso (ebbene si, il Novecento), il Touring Club Italiano ha contribuito a promuovere il territorio, sostenendo economicamente la costruzione della strada.

Il “Balcone d’Italia” è comodamente raggiungibile da Lanzo con l’auto (è dotato di parcheggi). Se vi sentite particolarmente sportivi, invece, è possibile giungere al monte a piedi oppure in sella alla propria bicicletta.

Portovenere

“Per esempio, vorrei che tu ti mettessi seduta, devo dirti una cos…”

Canova

Ah no, abbiamo sbagliato. Questa era una canzone dei Canova. Ma questo che cosa c’entra con il nostro articolo? Il titolo della canzone è Portovenere, come la nostra prossima tappa.

Portovenere è un borghetto di origine medioevale in provincia di La Spezia, adiacente al Parco Nazionale delle Cinque Terre. La bellezza del paesaggio parla da sé, ma oggi vi mostreremo i punti più emozionanti di questa fantastica località di mare:

  • Il molo dei battelli e le case color pastello che riflettono sul mare;
  • Il sentiero per Muzzerone. Vi avvertiamo, qui la salita da percorrere è molto scoscesa. Ma se vi sentite particolarmente impavidi dovreste partire da Piazza Bastreri e, nei paraggi della Trattoria Tre Torri, imboccare la scalinata in salita. In questo modo, potrete ammirare il retro del Castello di Portovenere.
  • Nei dintorni del cimitero. Qui, infatti, percorrendo Via Vittoria e raggiungendo gli antichi mulini a vento di Portovenere potrete godere di uno dei punti panoramici più belli del Nord Italia.
  • Grotta di Byron, una finestra tra le mura in pietra;
  • L’isola di Palmaria, la ciliegina sulla torta per un menù di panorami invidiabile, ma soprattutto, gratuito.

Numerosi panorami romantici che farebbero inviadia pure a “Le città italiane romantiche meno conosciute da nord a sud”.

Rocca di Angera

Partendo da Portofino, dalle acque salate del mar Ligure passiamo all’acqua dolce del Lago Maggiore. La prossima tappa per i punti panoramici del Nord Italia, infatti, sarà la Rocca di Angera.

Il borgo di Angera offre un panorama eterogeneo: il lago, boschi, riserve naturale. Chi più ne ha, più ne metta! Tutto questo si può osservare dalla Rocca di Angera. Forse è proprio per questo motivo che il paese viene definito un Museo Diffuso: il suo territorio vanta una quarantina di monumenti artistici e naturalistici.

Il giardino Medievale, inoltre, ospita un numero invidiabile di fiori e piante officinali. Se avete un po’ di tempo a disposizione, potreste approfondire le zone circostanti, tra le quali:

  • Il percorso del lungo lago, caratterizzato dai pratoni e dal Santuario della Madonna della riva;
  • La collina di San Quirico, un’area verde con castagni, pino silvestre, betulla e betulla pendula. In primavera, inoltre, è possibile vedere il manto erboso coperto di primule, vuole e ginestre.
  • La Riserva naturale della Bruschera, particolarmente indicata per i cultori del birdwatching;
  • Isolino Partegora, l’unica isola lombarda del Lago Maggiore;
  • Museo di Angera.

Grotte di Catullo

Per concludere il nostro viaggio attraverso i punti panoramici del Nord Italia approderemo in un porto sicuro: il romanticismo. Colpiti dalle frecce di Cupido, infatti, verremo teletrasportati sul Lago di Garda.

Il territorio lacustre offre incredibili scenari, e qui, in particolare, vi consigliamo le Grotte di Catullo e la spiaggia Giamaica. L’area archeologica delle Grotte di Catullo conserva le tracce di una delle più grandi ville residenziali dell’Italia del Nord. Essa, infatti, è collocata su una punta della penisola di Sirmione, l’insenatura di terra che entra direttamente nel lago. Da qui, dall’alto della sua costa rocciosa, è bello immaginar il fantasma del poeta romano intento a prendere ispirazione dalle avventure amorose riflesse nel lago.

La villa, infine, si estende per circa due ettari con il suo storico ulivo, mentre a pochi passi troverete la spiaggia Giamaica. Una dei lidi più belli del lago.


Correre, respirare a pieni polmoni, rincorrere un pallone. Sono le cose che finalmente potremo fare quest’estate. Tutte quelle cose che abbiamo deciso di fare dietro allo schermo del nostro smartphone durante la quarantena. Non perdiamoci gli sguardi di stupore delle persone che abbiamo al nostro fianco. È giunto il tempo di passare all’azione!

Vi ricordiamo di seguire @Kappuccio su Instagram, su Facebook e iscrivervi alla nostra newsletter per rimanere aggiornati sulle cose più belle da fare fuori e dentro l’Italia!

💬 Vuoi scoprire i posti più particolari di tutta Italia?Iscriviti alla nostra newsletter mensile! Mandiamo sempre solo le attività più interessanti.
1 Condivisioni

Simone Bassani

Potrebbe piacerti...

Che ne pensi?

Vogliamo che tu faccia parte del nostro movimento.Crediamo che l'Italia sia il paese più bello al mondo.

E con la nostra newsletter mensile (sì, solo una volta al mese) condividiamo con te gli ultimi articoli, notizie, e cose da fare in Italia, tutto esclusivo e fatto in casa. 😉

Ti aspettiamo dall'altra parte!

Crediamo che l'Italia sia il paese più bello al mondo, per questo vogliamo scoprirlo fino in fondo.

Il mondo sarà pieno di meraviglia, ma l'Italia ne avrà sempre di più. Vogliamo scoprirle tutte e condividerle con te, e se le vuoi ricevere via mail una volta al mese, sai cosa fare! 👇🏼